"IL" post 08
...per tornare al sito clicca qua mondomilanday.it.gg

I MIGLIORI POST (commenti )
FATTI DA UTENTI MDF



post del : 04/12/2008
ore 02.46
utente : lonewolf62

...la presentazione di un nuovo utente
Ciao, mi chiamo Giuseppe ho 46 anni e sono nato a Catania;
sono rossonero dall'età di 8 anni
(a 6 anni ero juventino ed a 7 interista: nessuno è perfetto!),
dal Milan del ragno nero, del Giuanin, del Trap, di Volkswagen, del Golden Boy e di Pierino la Peste, i ragazzi dell'indimenticabile Paron. Alla facoltà di Fisica di Catania andavo in giro con la maglia del Milan (o comunque quella del flamengo perchè aveva gli stessi colori) ed erano gli anni della B. Quanto ho sofferto per quel Milan cavese.
Poi fortunatamente sono arrivati i bei momenti ed ho avuto la fortuna di viverli dal vivo
(esclusi il primo scudetto e la prima coppa campioni della gestione Sacchi)
in quanto ho iniziato a lavorare a Milano
(dove lavoro tutt'ora).
Mi piace chiaramente il Milan e la Fisica, ogni tanto mi diletto nello scrivere qualche poesia, ad ascoltare musica italiana
(Baglioni, De Andrè soprattutto).
Alla fine della presentazione voglio salutare un fisico, una collega che ci ha lasciato, una vera rossonera che è volata in cielo.
Ciao Pat questa lettera è per te:
Per anni sei stata il polo della materia, anzi data la tua passione per l’astronomia, direi la nostra alpha Ursae minoris; adesso ti sei appropinquata ad essa per studiare un po’ più da vicino quelle stelle di cui già ti dilettavi seguire il moto.
Ed or mi sembra di ascoltarti mentre disserti “sopra i massimi sistemi del mondo”:
“Carissimo Aristotele, il problema non sei stato tanto tu, ma i tuoi seguaci …….; messer Galileo e monsignor Bellarmino guardate che potete avere torto entrambi, il problema sta tutto nella scelta del riferimento e né la Terra né il Sole stanno al centro dell’Universo che è omogeneo ed isotropo.”
Già ti sento mentre da lassù mi raccomandi:
“Giuseppe, domenica salutami i ragazzi, tifa anche per me; dai che ce la facciamo a tornare a vincere, perché da quassù ti posso assicurare che il colore di questo cielo è sempre rossonero. Io la partita la seguo bevendo un tea da Herbert Kilpin, dissertando su moduli e tattiche con Gipo, il Paron ed il buon “Barone” Liddas e scambiando commenti con Juan Alberto, “Uccellino”, il Gre-No-Li ed il “Testina d’oro” Puricelli sulle prodezze del nostro Ricardo Izecson dos Santos Leite.
Scusa, ma adesso ti devo salutare, sai ho una partita dai miei amici Albert e Niels”.
Io ti chiedo: “ma quale partita e con chi?”;
al che tu mi rispondi:
“Quale partita? Ma una partita a dadi! E come con chi? Con Dio, no!”
Ciao Patrizia nei nostri cuori rimarrai sempre la nostra STELLA POLARE
----------------------------------------------------
post del : 17 novembre 2008
ore 16.37
utente : pierosabato

...si parla dell'attenzione mediatica sul Milan ed i rigori
Caro Max, che argomento "complesso" che vai a tirare fuori. Mi spiego meglio: se vivessimo in "un mondo normale" basterebbe per ogni squadra fare la "somma algebrica" degli episodi pro e contro e si trarrebbero le oggettive conclusioni. Purtroppo nel mondo del calcio italiano le cose non funzionano così, e quindi assistiamo, di volta in volta, a dei cambi di rotta editoriali a seconda di come gira il vento e delle tesi "che si vogliono" sostenere. La tendenza, comunque, è sempre quella di mettere in eviddenza le cose che fanno scandalo (e del resto in un mondo in cui gli spettacoli più visti sono i reality show non c'è da stupirsi), perchè sono quelle che colpiscono di più la gente e sono quelle che aiutano ad alimentare le discussioni. In tutta onestà io non mi metto tra quelli che soffrono della fobia (o paura) dell'accerchiamento, e non credo neanche che sia giusto da parte nostra sentirsi dei perseguitati... perchè, francamente, non è così! Gli errori arbitrali vanno e vengono, e le polemiche sui favori arbitrali tempo per tempo coinvolgono tutte le grandi... soprattutto quando sono in lotta per il titolo. Ti faccio un esempio: l'anno scorso ad un certo punto della stagione c'è stata una campagna mediatica contro i favori arbitrali a favore dell'Inter (vi ricordate la sfilza? io sì). Alla fine addirittura quelli della Roma dissero che l'Inter senza favori arbitrali lo scudetto non lo avrebbe mai vinto... ma io mi chiedo "ma nessuno ha mai provato ad analizzare nello specifico gli episodi che hanno riguardato la Roma?". Possibile che non ci sia stato un episodio a favore dei giallorossi? Non lo so, ma mi sembra comunque tutto nella norma di questo modo di fare informazione e giornalismo. Non facciamoci prendere dal nervosismo per queste cose, prendiamo tutto quello che succede con serenità (nel bene o nel male) tanto alla fine lo scudetto non lo si vince perchè si è favoriti dagli arbitri (a meno che non ci sia il sistema di Moggi) ma perchè si è più forti degli altri! Questo è il mio parere personale sulla vicenda.
---------------------------------------------------
post del : 03 novembre 2008

ore 11,51
utente : moskatomica
...si parla di Milan-Napoli 1-0
Parlando seriamente ieri sera l'arbitraggio da parte di Rocchi è stato da sufficienza piena ha sbagliato a non ammonire Ronaldinho e come ha dato il giallo ad Ambrosini era giusto sul primo fallo non sul secondo. Il rigore l'ha deciso il guardalinee e onestamente poteva essere non dato perchè il gesto di Aronica è involontario lui cercava di nascondere le mani aspettandosi un cross a tagliare l'area e non all'indietro. A parte queste cose non ho visto altri errori e cmq non hanno influito sul risultato... Kakà non la merita la seconda ammonizione perchè è una semplice spinta in reazione a trattenute e spinte subite in quell'azione alla fine non era un intervento che poteva far male ne plateale. Detta la gioia infinita per la vittoria e considerato l'avversario di alto livello voglio discutere un po dei difetti che nella squadra ancora si vedono... niente cross dal fondo per Borriello e mi spiace ma un Ronaldinho che continua a muoversi come una tartaruga, queste due componenti ci creano una grande difficolta nel mettere la palla dentro però credo che il tutto si risolverà quando Ronaldinho inizierà a saltare l'uomo e a bruciarlo in velocità permettendo anche ai terzini di arrivare in modo più favorevole al cross. La nota positivissima è la difesa che anche con Favalli e Bonera regge l'urto di un Lavezzi in condizione strepitosa davvero una bella sorpresa
------------------------------------------------
post del : 28 ottobre 2008
ore 14,56
utente : amilcare1911
...si parla della squalifica di Gilardino
L'errore più grande lo ha fatto con quella mezza esultanza.
Mentre correva verso la bandierina continuava a voltarsi per vedere se per caso l'arbitro e/o guardaline si fossero accorti dell'accaduto.
Sul fatto del gol lo avrei fatto anch'io, mentre stai giocando faresti di tutto per cercare di metterla dentro e magari ti scappa di provarci anche di mano.
Però poi te ne penti e hai il pudore di non esultare, come se fosse stato un autogol, e nel dopo partita chiedi scusa per il gesto, senza giustificarsi con presunte spinte con il ginocchio di un avversario che hanno causato il movimento del braccio...ma dopo quello che ha fatto ci deve anche prendere per il c**o???
------------------------------------------------
post del : 8 ottobre 2008
ore 01.13
utente : Max RC

Lettera per la gazzetta da me appena inviata.
Egregio Direttore Di Rosa, la disturbo per sottoporre alla sua attenzione un caso che mi ha colpito particolarmente. L'anno scorso nella prima giornata di campionato, si giocava Reggina-Atalanta. La Reggina sta vincendo 1-0 e a pochi minuti dalla fine viene dato un rigore all'Atalanta per un presunto fallo su Zampagna che fa un tuffo degno del migliore attore non protagonista. L'Atalanta pareggia e il Presidente della Reggina, Foti, viene pizzicato dalle telecamere mentre dice "venduto" all'arbitro. Un termine che non viene detto davanti a una telecamera ma che viene bensì detto negli attimi concitati della partita. La polemica intorno a Foti fu tale che, il giorno dopo, fu costretto a scrivere una lettera di scuse alla Federazione, condannando la parola usata seppur in un momento di intimità visto che allo stadio non si dovrebbe essere, a mio parere, responsabili di ciò che si dice. Adesso mi chiedo e le chiedo, mediaticamente, fa più risalto un "venduto" di Foti o un "ha vinto l'arbitro" di Ibrahimovic usato a fine derby? Se vince la prima opzione c'è qualcosa che non va visto che stiamo parlando di uno dei giocatori maggiormente celebri del campionato e che viene spesso accostato (solo dai giornali italiani...) al pallone d'oro. Oltrettutto l'anno scorso il signor Totti per un "aiutone dell'arbitro all'inter" venne deferito il giorno dopo dalla Federazione con condanne unanimi da parte del vostro giornale, organo che si erge a garante dell'obiettività calcistica di questo strano paese.
Ho aspettato ad inviarle questa missiva ma ad oggi, passati 9 giorni mi sono premurato di farlo. Come mai la libera stampa italiana è rimasta muta e inerme di fronte a una così lampante discrasia? Com'è possibile sia successa una cosa del genere? Forse eravate impegnati in altre cose? La stampa in un paese normale dovrebbe avere l'obbligo di controllare e segnalare le cose che non vanno. La stampa sportiva, all'interno dei suoi ambiti, gioca un ruolo fondamentale nello scacchiere decisivo degli equilibri dei poteri del calcio.
E' legittimo il mio interrogativo? Sono troppo malizioso? O forse è una battaglia persa in partenza pretendere un obiettivo ruolo dell'informazione da parte di chi vive sugli equilibri precari di un patto di sindacato fatto di cavallini, gomme pirelli e scarpe Tod's?
Non si disturbi a rispondere. Provi solo a riflettere. Buona giornata.
------------------------------------------------
post del : 2 ottobre 2008
ore 15.41
utente : milanistadalconcepimento

28 settembre 2008 c’è uno spettacolo davvero ghiotto la partita è di quelle senza respiro si gioca il derby in quel di S. Siro Si sprecan commenti con aria spocchiosa per il Milan vincere non è proprio cosa come potrebbero…non ce la faran perché gli altri in panchina hanno lo SPECIAL ONE! Quando al fischio iniziale comincia la danza s’annulla d’incanto ogni distanza Gli altri avran pure in panchina Mourinho ma il gol vittoria lo fa RONALDINHO! E ora si dice: Il Milan è risorto… ma in realtà il diavolo non era mai morto… E come insegna la storia... ROSSONERI VINCENTI e per chi ha buona memoria… NEROAZZURRI PERDENTI In campo si son visti i veri CAMPIONI e gli ONESTONI son tornati COGLIONI!
------------------------------------------------
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk
Pubblicitá
 
Visite in Archivio
 
 
Oggi ci sono stati già 1 visitatori (11 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=